Ma.Gia Computers Roma

Assistenza manutenzione e Riparazione Personal Computer

Cosa controllare prima di comprare un computer nuovo?

Scritto da
Vota questo articolo
(4 Voti)
Caratteristiche da verificare prima di acquistare nuovo PC Caratteristiche da verificare prima di acquistare nuovo PC

In questo articolo vedremo dei suggerimenti utili per comprare un computer nuovo e fare una scelta consapevole. Nell’articolo precedente abbiamo visto quali sono le differenze tra un PC assemblato ed un PC preassemblato da un grande produttore e immesso sul mercato con un marchio noto di grande richiamo, e perché è preferibile scegliere un assemblato “su misura” per le nostre esigenze.

In questo articolo vedremo quali sono le caratteristiche fondamentali che un computer deve avere per rispondere nella maniera migliore alle esigenze quotidiane, siano esse di carattere lavorativo, hobbistico o ludico.

Scenderemo nel dettaglio della componentistica necessaria per ottenere determinati risultati, il tutto cercando di usare un linguaggio che sia il più possibile alla portata di chiunque, anche se totalmente alieno agli argomenti trattati.

Quale sarà l’utilizzo del computer nuovo?

La prima domanda da porsi è: ”Quale sarà l’utilizzo principale che andrò a fare del computer nuovo?”, questo passaggio è determinante, perché influenzerà la scelta di ogni singolo componente del PC.

Innanzi tutto inquadriamo delle macro categorie di utilizzo tra le quali andremo a scegliere quella che più si addice alle nostre esigenze per comprare un computer nuovo:

  • PC ad uso domestico.
  • PC ad uso lavorativo per gestione contabilità, posta elettronica, archivio clienti e similari.
  • PC ad uso lavorativo per professionisti che utilizzano software particolarmente impegnativi da gestire per la macchina (Grafici, Architetti, Ingegneri, ecc.).
  • PC da Gaming, progettati ed assemblati per altissime prestazioni nella gestione dei videogames di ultima generazione.

Una volta che abbiamo compreso in quale categoria rientrano le nostre esigenze, possiamo passare alla valutazione ed alla scelta delle caratteristiche necessarie al nostro PC per evitare acquisti non idonei.

Bisogna tenere presente che non sempre nel mondo dei PC, chi spende di più ha risultati per forza migliori, non è così! La vera sfida è ottenere il massimo tenendo i costi più bassi possibile, questo si fa solamente avendo una opportuna conoscenza della materia e riuscendo ad assemblare macchine che siano molto equilibrate tra i vari elementi che le compongono, i quali debbono “dialogare” tra di loro nella maniera più fluida possibile. Per questo motivo, se non si è più che preparati è sempre meglio affidarsi ad un esperto, risparmierete tempo e denaro.

Come scegliere i componenti essenziali del computer nuovo

Un PC è composto da diversi elementi, ma quelli veramente fondamentali e che faranno la differenza in termini di prestazioni sono:

  • Il Processore o CPU.
  • La memoria volatile (RAM).
  • La memoria di massa (Hard Disk o Solid State Disk).

Questi tre elementi sono cervello e cuore della macchina, intorno ai quali si andranno ad aggiungere gli altri componenti che ci permetteranno di completare l’opera.

Come scegliere? Il mercato offre tantissime possibilità tra le quali ci si può perdere se non si è esperti, cerchiamo di semplificare il più possibile.

I PC ad uso domestico o uso ufficio, sono quelli che richiedono prestazioni minori ed anche i più economici, ciò non vuol dire che dovremo addormentarci davanti al monitor in attesa dell’elaborazione delle informazioni da parte della macchina anzi, per evitare questo sarà sempre consigliabile scegliere un Processore Dual Core o Quad Core con almeno 2,50Ghz (Gigahertz) di frequenza, una dotazione di RAM di almeno 4GB (Gigabyte), ed un SSD (Solid State Disk) di almeno 240GB sul quale installare Sistema Operativo e programmi. Alcune persone hanno bisogno di maggiore spazio per l’archiviazione di dati, documenti, foto, video ed altro, in questo caso consiglio di affiancare un Hard Disk (HDD) di tipo meccanico da 1TB (Terabyte) o superiore, in base alle esigenze.

A questi tre componenti fondamentali andranno aggiunti la scheda madre (o Motherboard) adeguata alle prestazioni che si vogliono raggiungere e sulla quale andranno installati tutti gli elementi, un Cabinet (o Case) che sarà la “scatola” che conterrà tutti gli elementi che compongono il PC, un alimentatore da 500 Watt ATX, un masterizzatore DVD-RW per la lettura e la scrittura di CD/DVD, ed eventualmente una scheda video dedicata da almeno 1GB DDR3.

Discorso diverso va fatto per i PC ad uso professionale e i PC da Gaming, i quali richiedono prestazioni notevolmente superiori e per i quali il risparmio non è quasi mai una buona idea.

In questo caso non bisognerebbe mai scendere sotto i 3,50Ghz di frequenza con processori a 6Core o 8Core, una quantità di RAM di almeno 16GB, un SSD di almeno 480GB con uno o più dischi HDD di “salvataggio dati” a supporto.

In questi casi una scheda video dedicata risulta indispensabile con almeno 4GB di memoria grafica DDR5, un alimentatore non inferiore agli 800Watt ATX, un masterizzatore DVD-RW magari Bluray per i contenuti in HD e 4K, ed un cabinet di grandezza importante ed adeguata per facilitare la dissipazione del calore.

Ovviamente in questi casi si possono aggiungere tanti altri componenti, da un impianto di raffreddamento a liquido ad una scheda audio professionale a tante altre cose, il mercato è veramente vasto e vario.

Va sottolineato che in questo articolo ragioniamo per grandi linee, ma è evidente che ogni configurazione verrà poi studiata per ogni singola esigenza di ogni singola persona.

Discorso diverso va fatto per i computer portatili, ma di questo magari parleremo in un prossimo articolo.

Spero di essere riuscito a dissipare qualche dubbio che magari fino ad oggi vi ha un po’ frenato nella scelta e nel successivo acquisto di un computer nuovo, ma se così non fosse niente paura, potete mettervi in contatto direttamente con me e vi aiuterò molto volentieri in ogni passaggio, la consulenza è assolutamente gratuita!

Grazie e arrivederci al prossimo articolo.