Ma.Gia Computers Roma

Assistenza manutenzione e Riparazione Personal Computer

Le Componenti esterne di un pc

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Componenti esterne del computer Componenti esterne del computer

In quest’articolo parliamo delle componenti esterne di un pc in maniera semplice ed intuitiva per aiutare chi si avvicina per la prima volta al mondo dell’informatica, ecco alcuni dubbi:

  • Come è composto un computer?
  • Cosa è l’Unità Centrale?
  • Cosa sono le periferiche I/O?

Cerchiamo quindi con un linguaggio facile di rispondere a queste domande apparentemente complesse per consentire ai neofiti di acquisire una conoscenza minimale del mondo dell’informatica e dei PC.

Come è composto un computer?

Un computer fisso è composto fondamentalmente da:

  • Unità Centrale
  • Tastiera
  • Mouse
  • Monitor

A questa composizione base e già autosufficiente possono aggiungersi, a seconda delle esigenze di ognuno, altre componenti come:

  • Modem
  • Stampante
  • Scanner
  • Altoparlanti

Andiamo ad analizzarle una ad una.

Cosa è l’Unità Centrale?

L’Unità Centrale o CPU, è composta da un contenitore metallico detto Cabinet o Case solitamente di forma rettangolare, al cui interno trovano posto tutte le componenti che permettono il funzionamento del computer (In un altro articolo analizzeremo dettagliatamente anche l’interno del PC).

Cosa sono e quali sono le periferiche I/O?

Chiariamo prima di tutto cosa significa il termine I/O questo acronimo altro non è che l’abbreviazione dei  seguenti due termini:  Input (“ingresso”) e Outpot (“produzione/uscita”). Sono in poche parole elementi esterni essenziali per il funzionamento del computer attraverso i quali è possibili inviare (input) comandi per ricevere (outpot) il relativo risultato in forma visiva, scritta o sonora.

Le principali sono:

  • La tastiera è la prima periferica esterna di Input (I/O Input/Output) che andiamo ad incontrare, serve principalmente ad inserire i testi che serviranno a dare comandi al computer o a scrivere tramite appositi software, documenti di diverso tipo;
  • Il Mouse è un’altra periferica esterna di Input del PC che consente di interagire con i vari elementi presenti a schermo (icone, pulsanti, barre degli strumenti, ecc.). E’ composto da un pulsante destro, uno sinistro ed uno “scroll” (rotellina) centrale. Ognuno dei pulsanti ha una sua funzionalità specifica, il tasto sinistro serve a selezionare gli elementi a video e a far eseguire i comandi al PC, il tasto destro serve ad attivare menù aggiuntivi, e la rotellina centrale a far scorrere le pagine web o i testi verso l’alto o verso il basso;
  • Il Monitor è una periferica di Outpot esterna del PC e serve a visualizzare le immagini che vengono generate dal computer attraverso una scheda grafica (GPU). Esistono di diverse dimensioni che vengono misurate in pollici come per i televisori, e possono raggiungere diverse risoluzioni grafiche che vengono espresse in Pixel, i Pixel indicano la qualità delle immagini riprodotte, maggiore è la risoluzione, migliore sarà la qualità di ciò che verrà visualizzato.

I più diffusi oggi sono i monitor LED che possono raggiungere risoluzioni HD, ultraHD e 4K, in passato esistevano anche monitor LCD (cristalli liquidi), e CRT (tubocatodico), ormai in disuso per via della qualità dell’immagine raggiungibile e del maggiore consumo energetico.

Come detto sopra, al nostro computer possiamo aggiungere altre periferiche, ad esempio una stampante, periferica esterna di Outpot, che ci consente di trasferire su carta immagini o testi prodotti dal computer.

In commercio si trovano principalmente due tipologie di stampanti, quelle a getto d’inchiostro o quelle laser, le prime, più economiche, sono ideali per un uso domestico o per chi stampa in piccole quantità, e funzionano con una tecnologia a cartucce con inchiostro liquido. Le laser costano un po’ di più e sono indicate per chi produce volumi più elevati di stampe. Sia le getto di inchiostro che le laser esistono anche multifunzione, in grado cioè di fare anche da scanner, fotocopiatrice e alcune addirittura fa

Per chi invece preferisce lasciare disgiunte le funzionalità esistono gli scanner piani.

Questi una volta collegati al PC consentono di acquisire immagini e documenti da supporti cartacei, digitalizzandoli all’interno del computer. Gli scanner esistono sia per documenti normali che specifici per immagini fotografiche e diapositive. Esistono inoltre gli scanner documentali, specifici per uso ufficio, molto veloci e performanti ma anche più costosi.

E’ importante anche “dare voce” al nostro computer, possiamo farlo attraverso un’altra periferica (di Outpot), gli altoparlanti.

Vanno connessi alla scheda audio del PC e ne esistono diversi modelli, dalla semplice coppia left/right, ad impianti più sofisticati 2.1, 5.1 o 7.1

Infine il modem, periferica ormai indispensabile che ci consente di collegarci ad Internet per esplorare gli infiniti contenuti del WEB e di utilizzare gli ormai indispensabili programmi di posta elettronica e messaggistica.

A questo punto dovremmo aver dissipato qualche dubbio sulla composizione hardware esterna di un computer.

A presto!